I marchi più conosciuto nel mondo della birra

Si stima che il mercato globale della birra dovrebbe generare circa 700 miliardi di dollari in vendite entro il 2020, quindi puntare su un buon marchio di birra può essere estremamente redditizio.

Negli ultimi anni, la gerarchia dei marchi internazionali è stata enormemente scossa dalla crescente popolarità della bevanda alcolica in Cina; in effetti, 4 dei 10 marchi più venduti a livello globale sono ora cinesi. Ora vediamo quali sono i marchi di birra più conosciuti al mondo:

Quali sono i brand di birra più conosciuti?

Coors Light

Coors Light è un marchio di birra canadese. È chiara, leggera e rinfrescante, con una gradazione alcolica del 4%. La birra a basso contenuto calorico è riuscita a cavalcare l’onda di un crescente interesse per la salute dei giovani consumatori quando è stata lanciata nel 1978. La birra è più popolare negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Canada, ma si sta diffondendo a livello globale. Nel 2008, il suo proprietario, Molson Coors, ha creato la Molson Coors International, che ha una particolare attenzione al mercato asiatico.

Brahma

Brahma è la birra più popolare in Brasile e si presenta in due varianti principali: Brahma (4,3%) e Brahma Chopp (5%). Il gusto di questa birra è descritto come la classica sensazione in bocca di una birra lager, ovvero che ha un forte sapore corposo e un aroma neutro. Brahma è stata fondata nel 1888 dalla Companhia Cervejaria Brahma, ma ora è anch’essa di proprietà di Anheuser-Busch InBev.

Harbin

L’azienda Harbin sostiene di essere proprietaria del più antico birrificio cinese. La birra che produce è chiara e rinfrescante e di solito viene servita ghiacciata.
Il lager è più popolare nel nord-est della Cina ma, come molte altre birre conosciute, è ora di proprietà di Anheuser-Busch InBev.

Heineken

Fondato nel 1864 da Gerard Heineken in Olanda, il marchio si è fatto strada nel corso degli anni fino a diventare uno dei principali lager premium sul mercato mondiale della birra. La popolarità della birra Heiniken è dovuta soprattutto al suo gusto leggero e leggermente dolce. Ha una gradazione alcolica del 5%.

Tuttavia, oltre che per la birra prodotta l’Heineken è nota anche per i suoi sforzi di marketing creativo. Nel 2015, infatti, è stata l’unica azienda a vincere due volte il premio Creative Marketer of the Year . Nella sua ultima campagna pubblicitaria, Heineken sembra andare contro i propri interessi incoraggiando il pubblico a consumare meno birra.

Yanjing

Yanjing è un marchio alquanto giovane, dato che è stato creato solo nel 1980. Nel 1995, a Yanjing è stato dato l’onore di diventare la birra ufficiale della Cina, il che significa che è stata servita nella Great Hall of the People a partire da febbraio dello stesso anno.

La sesta birra più venduta al mondo è ancora di proprietà della Beijing Yanjing Brewery Co.; è pallida, ha una spessa schiuma bianca e ha un sapore leggermente agrodolce.

Skol

La Skol è stata creata da una combinazione di birrifici britannici, canadesi, svedesi e belgi nel 1964, con l’intenzione esplicita di farla diventare un marchio di birra internazionale.

La birra Skol ha vinto un Gold Award alle selezioni di qualità mondiali nel 2012, organizzato da Monde Selection. Oggi il marchio appartiene alla Carlsberg.

Budweiser

Questo è probabilmente il marchio di birra più conosciuto nell’Anglosfera. Budweiser è una birra classica americana, nota per il suo colore ambrato e il suo gusto rinfrescante. Fu introdotta negli Stati Uniti a metà del 1800 da Anheuser-Busch, dopo che i fondatori del birrificio osservarono le tecniche di fabbricazione dei lager più popolari in Europa.

Da allora si è diffusa in oltre 80 paesi in tutto il mondo, ma in diversi mercati europei non è consentito utilizzare il nome Budweiser a causa di una vecchia disputa legale con un marchio ceco Budejovicky Budvar, che la definisce anche come Budweiser.

Bud Light

Nonostante la popolarità del marchio Budweiser, il suo fratello più giovane e debole, Bud Light, ha in realtà una quota maggiore sul mercato internazionale. La birra americana è stata venduta per la prima volta nel 1982.

La famosa bevanda a marchio blu viene prodotta in numero maggiore dell’originale Budweiser, contiene meno zucchero dando alla birra un contenuto calorifico inferiore rispetto alla Budweiser.

Tsingtao

La birra Tsingtao, spesso servita in bottiglie da 640 millilitri con un bicchiere di ghiaccio, è uno spettacolo comune in tutta la Cina. La più nota pilsner dal gusto luppolato proviene dalla Tsingtao Brewery Co. e fu fondata dai coloni tedeschi ad Hong Kong nel 1916. Fin dalla sua nascita, la birra si concentrò sul diventare un marchio internazionale.

Nel 1972, Tsingtao fu introdotta negli Stati Uniti, dove divenne la birra cinese più venduta in tutto il paese. La quota percentuale di Tsingtao sul mercato mondiale della birra è cresciuta di almeno 0,1 punti percentuali ogni anno dal 2009.

Snow

Nonostante le vendite siano quasi esclusivamente limitate a un solo paese, la Snow è la birra più popolare del pianeta. Non sorprende che quel paese sia proprio la Cina. I suoi volumi di vendita sono esplosi del 573% dal 2005, quando era solo l’undicesima birra più venduta al mondo.

Il suo sapore è descritto come molto acquoso e altamente gassato. È diventata popolare in gran parte a causa del suo basso prezzo, che è di circa 1 dollaro al litro.