La macchina svizzera per produrre birra in casa da un concentrato

Fare la birra in casa è ormai un hobby abbastanza di moda. Tecnicamente potremmo far rientrare in questo variegato insieme anche un nuovo aggeggio che arriva dalla Svizzera, se non altro considerando che almeno consente di produrre birra entro lo spazio delle quattro mura domestiche.

birra in casa macchina della soda processo

Ma con la produzione in senso poetico “alchemica” dei cosiddetti homebrewers (o domozimurghi, se preferite), vale a dire gli appassionati che invece fanno la birra in casa cuocendo malti, estratti e luppoli, filtrano, raffreddano, fermentano e via dicendo… beh, senza dubbio ha francamente poco a che fare.

birra in casa macchina della sodaSodastream” è una società elvetica di stanza a Zurigo. S’è inventata una “macchina della soda” per fare a meno di portarsi a casa “n” chili di bottiglie d’acqua gasata dal supermercato, trattando invece opportunamente quella del rubinetto. E fin qui, nulla di nuovo. La particolarità è che aggiungendo una serie di concentrati puoi personalizzare la tua bevanda frizzante con aromi assortiti alla frutta.

Ora però pare sia possibile estrarre anche la birra, dal cilindro della macchina della soda. Vale lo stesso principio usato per gli altri “concentrati“: un preparato in un rapporto 1 a 3 miscelato con acqua frizzante appena zampillata da “Sodastream”. Et voilà, ecco “Blondie“, birra da 4 gradi e mezzo, il gioco è fatto. Il tutto per circa 10 euro per tre litri. Tutto compreso.

Mah…

Tags from the story
Written By

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *